echinacea-nel-cane

La gemmoterapia deriva dalla fitoterapia, impiega tessuti freschi vegetali allo stato embrionale (gemme o giovani germogli) i cui principi attivi sono estratti mediante un solvente appropriato.
Fu un medico belga Paul Henry, nel 1965, che si dedicò a questa tecnica e alla preparazione di questi rimedi.

Le parti vegetali devono essere raccolte nel loro periodo balsamico, in cui cioè vi è la massima concentrazione di principi attivi che coincide generalmente con l’inizio della primavera.
Le gemme raccolte allo stato fresco dopo accurata pulizia e triturazione vengono lasciate a macerare per 3 settimane in opportune miscele di alcool e glicerina (da qui il termine macerato glicerico, M.G., con cui vengono denominate queste preparazioni).

Il gemmoterapico viene somministrato all’animale, nel cibo nell’acqua,sulla pelle, sul naso, sul tartufo, in forma diluita con latte o miele, in modo da esplicare la sua attività terapeutica.
Una delle preparazioni più impiegate è quella a base di ribes nero, molto utile in caso di allergie cutanee, come coadiuvante nei trattamenti di manifestazioni spastiche respiratorie, come antipiretico, ad attività simil cortisonica.

Ecco alcune indicazioni per le patologie più comuni di rimedi fitoterapici, non dimenticando che dosi e modalità di somministrazioni vanno concordate col vostro veterinario evitando improvvisazioni non adeguate:

Affanno: olmo, frassino, tiglio.
Anemie: alghe marine, carota, coda cavallina. Antisettica azione: aglio, timo, eucalipto, quercia, ginepro.
Antispastica azione: tiglio
Appetito stimolante: fineo greco.
Astringente intestinale: consolida, tormentilla, quercia.
Battericida naturale: aglio, calendula.
Cardiotonico: fagiolo verde.
Cicatrizzante: calendula, consolida, cavolo.
Ciclo estrale degli animali: salvia officinalis, artemisia.
Colesterolo in aumento: tarassaco, carciofo, genziana, cardo benedetto.
Contrazioni intestinali: salterella, tormentilla, consolida, quercia.
Costipazione: tarassaco, carciofo, olmo, frassino.

Crescita favorevole: alghe marine, crusca, carota, soja, fieno greco, ortica.
Debolezza generale: angelica officinale.
Decalcificazione, osteoporosi: fumaria, ginseng, frassino, ortica, coda cavallina, angelica, erba medica. Dentizione disturbi: carota, carruba, tormentilla, camomilla, quercia.
Diarrea: ortica, salterella, tormentilla, quercia, consolida maggiore, carota e mela.
Digestione disturbi: tarassaco, cipolla, avena, prugna, crusca, mela, erba medica, aglio, assenzio, santolina, consolida e mentuccia.
Diuretica attività: tarassaco, carciofo, soja,coda cavallina, alghe marine,ortica, viola del pensiero, salterella, tormentilla, consolida maggiore.
Emorragia : coda cavallina, ortica.
Febbre: frassino.

?????????????????????????????????????????????????????????

Fegato congesto: tarassaco, carciofo, tiglio.
Fegato insufficiente: cipolla,fagiolo verde,mela.
Gravidanza immaginaria: migliarole, artemisia, senecione luppolo, salvia, senecio, germe di grano. Infettive malattie: mela, carota, cipolla.
Insetticida: bosso, timo, cappuccina, ortica, consolida maggiore, eucalipto e noce.
Intestino “riscaldato”: tarassaco, carciofo, genziana, cardo benedetto.
Intestino irritato: tarassaco, carciofo.
Intestino da moderare: carruba, carota e mela.
Ipertensione: aglio.
Lassativi: spinacio, porro, banana acerba, prugna, avena, crusca di grano, viola del pensiero, lievito di birra.
Longevità: ginseng, fumaria, ortica, angelica, erba medica, fumaria, frassino.
Nervoso, sistema nervoso: fagiolo verde, porro, carota, mela, lievito di birra.
Ovaie stimolante: artemisia, senecione.
Parassiti intestinali: assenzio, tanaceto, santolina e aglio.
Parassiti della pelle: noce, eucalipto, mentuccia.
Pelle, sua cura con: fumaria, ortica, bosso, timo e cappuccina.
Pelo,sue malattie: lievito di birra, timo, cappuccina, ortica e consolida maggiore.
Piaghe: cappuccina, ortica, mentuccia eucalipto, consolida.
Pruriti: bardana, bosso, cappuccina, timo, consolida maggiore.
Rachitismo: coda cavallina, fieno greco, germe di grano, ortica, erba medica.
Reumatismo:frassino, tiglio.
Sedentarietà: tarassaco, carciofo e genziana.
Stitichezza: cipolla, fagiolo verde, avena, crusca, germe di grano, guaro e tarassaco.
Tenia verme: matricaria, assenzio, tanaceto, santolina e aglio.
Tosse: olmo, tiglio, fanfara.
Vomito: tarassaco, carciofo.

Comments

comments