Le zoonosi sono infezioni o malattie che possono essere trasmesse direttamente o indirettamente tra gli animali e l’uomo, per esempio attraverso il consumo di alimenti contaminati o il contatto con animali infetti.

Le zoonosi di origine alimentare sono provocate dal consumo di alimenti o di acqua potabile contaminati da microrganismi patogeni (ossia che causano malattie), tra cui batteri e relative tossine, virus e parassiti. Questi agenti patogeni penetrano nell’organismo attraverso il tratto gastrointestinale, a carico del quale solitamente si manifestano i primi sintomi.

Nell’Unione europea (UE) sono riferiti ogni anno più di 320 000 casi nell’uomo, per quanto il numero effettivo sia probabilmente di gran lunga più elevato.

Gli alimenti possono essere contaminati in diverse fasi della filiera alimentare:

  • Presso l’azienda agricola
  • Durante la macellazione
  • Durante le successive fasi di lavorazione
  • In cucina

 

La manipolazione sicura della carne cruda e di altri ingredienti alimentari crudi, una buona cottura e un’attenta igiene della cucina possono prevenire o ridurre il rischio posto da tali microrganismi. Lavarsi le mani spesso è sempre una buona norma.

I microrganismi che sono più frequentemente responsabili di malattie a trasmissione alimentare sono:

Batteri

Campylobacter (responsabile di campilobatteriosi), Salmonella (responsabile di salmonellosi), Listeria (responsabile di listeriosi), ceppo patogeno di Escherichia coli (E. coli), Yersinia

Tossine batteriche

Tossine di Staphylococcus aureus, Clostridium perfringens, Clostridium botulinum e Bacillus cereus

Virus

Calicivirus (tra cui il norovirus), rotavirus, virus dell’epatite A, virus dell’epatite E

Parassiti

Trichinella, Toxoplasma, Cryptosporidium, Giardia

 

1contaminazione alimenti

Comments

comments