john filo rosso
Una leggenda popolare giapponese narra che ogni uomo e ogni donna viene al mondo con un filo rosso legato al mignolo della mano sinistra .
Questo filo unisce indissolubilmente due anime gemelle, due amanti, due persone destinate a vivere insieme, non importa la distanza, non importa l’età, la classe sociale o altro, è un filo che lega due anime per sempre.
Questo filo rosso non è visibile, è lunghissimo, indistruttibile e serve a tenere unite le due persone che sono destinate a stare insieme per sempre,il problema è che essendo molto lungo il filo spesso si aggroviglia e crea intrecci strani e nodi che creano difficoltà alle due anime destinate a congiungersi; ogni groviglio che verrà sciolto sarà il superamento di un ostacolo nella relazione, ogni nodo che verrà districato servirà a rafforzare il legame.
Schermata 2016-08-12 alle 15.29.34
Ho aspettato qualche giorno a scrivere questo resoconto generale del secondo corso residenziale di Cibo Bucolico per poter far decantare le numerose emozioni che mi hanno investito come un uragano in questi quattro giorni intensi: se avessi scritto subito non avrei reso giustizia a questa preziosa esperienza.
I protagonisti, anche per questa edizione, sono stati loro, i nostri cani che hanno fatto di tutto e di più per urlarci la loro caninità: nel bosco i cani ritornano lupi moderni, integri delle loro motivazioni, della loro fisicità e di una comunicazione più genuina. E’ facile per noi guardare i nostri protetti con altri occhi? Non sempre, ma se qualcuno ci guida tutto è più semplice e sotto la luce filtrata dei sempreverdi, si può leggere la vera anima dei nostri compagni di vita pelosi.
Schermata 2016-08-08 alle 21.32.27
Amo avere la possibilità di leggere storie di vita nel tempo e toccare con mano relazioni che si amplificano, che cambiano uomini e cani in meglio, rapporti che si radicano nelle anime, disagi che svaniscono sotto grandi braccia protettrici. Cino_Cibo mi permette di leggere avventure vere che si evolvono nel tempo in storie edificanti: libri viventi con intrecci sempre originali.
Schermata 2016-08-12 alle 15.45.01
Sono stata affiancata da un Druido che ha abbandonato le sue vesti dirigenziali e indossati gli scarponi è tornato alla Madre Terra svelandoci tutte le magiche proprietà delle semplici erbe che la Natura ci offre stagione dopo stagione gratuitamente per rigenerarci e per rinforzare il nostro organismo e quello dei nostri cani. Ritornare al passato per avere un futuro più sano e lungo.
Schermata 2016-08-12 alle 15.56.26
Alchimisti BARF che si sono spogliati di camice e scarponi e, nell’aula più insolita, hanno raccontato entusiasticamente quanto è importante rispettare il cane in quanto carnivoro anche se noi come umani abbiamo deciso di onorare l’animalità con scelte alimentari molto radicali. IL CANE é UN CARNIVORO e la dieta BARF rispetta il suo essere.
CB BANDITO
I cani ci hanno dimostrato che la felicità di una passeggiata nel bosco non ha età: gli amici anziani vanno tenuti cari e vicino : senilità non è sinonimo di rinuncia ma di consapevolezza che la vita è bella e bisogna viverla ed assaporarla SEMPRE.
Schermata 2016-08-12 alle 16.08.26
Binomi che non sono stati indeboliti dalla malattia ma che, anzi,
hanno rafforzato il proprio rapporto grazie a difficoltà incontrate lungo la via della vita: riuscire a capire quando lasciare andare la normalità e quando supportare le difficoltà, avere l’esatta percezione delle possibilità del proprio cane e di quando intervenire con piccole accortezze che rendono liberi comunque. Insieme anche senza essere legati da un guinzaglio, indipendenti nonostante uno zaino trasportatore sulle spalle.
Schermata 2016-08-12 alle 16.17.24

Cani che hanno fatto un percorso grandioso nel tempo che si sono conquistati una libertà fisica ed emotiva importante: liberi ma più che mai legati al proprio umano, perchè occorre imparare l’indipendenza per comprenderne il valore. Equilibrio dato dall’avere esperienze positive, una, due, tre e poi ancora e ancora, fino a raggiungere il vero peso dell’essere.

CB JOLIE

Cani che si sono rivelati agli occhi dei loro umani sotto un’altra luce, perchè quando i nostri amici sono senza particolari problemi molto spesso non si rivelano del tutto: ricordate che non sempre i pelosi con più visibilità sono quelli che dirigono il gruppo. Il capo non mangia per primo ma quando tutti gli altri sono a posto e finalmente anche lui può godersi l’attimo in modo tranquillo: chi comanda sa che ha la responsabilità massima e solo grazie alla sua autorevolezza, letta come capacità, il branco sarà al sicuro.

CB FRITZ

Piccoli cani dal grande cuore che nonostante la giovane età hanno dimostrato che non è mai presto per conoscere e sperimentare: è riuscito a spostare i suoi umani per tantissimi chilometri, permettendo loro di fare un’esperienza montana fuori dal normale. Famiglia a due e quattro zampe senza distinzione, la personalità non si calcola in base al numero di gambe!

Schermata 2016-08-12 alle 17.07.21

Cani e umani in pace con il mondo che godono della semplicità della Natura, gioiscono dell’essere uno all’interno del tutto: la purezza che avvolge questo binomio è disarmante e insegna a tutti noi che basta poco per essere felici.

Schermata 2016-08-12 alle 17.01.42

Cani che sono molto di più di quello che risultano, ma che chiudono il mondo fuori per timore: mi piacerebbe ancora poterli sondare, la lontananza fisica non lo permette ma so che il tempo sopperirà a questo piccolo neo. So che li rivedrò e che loro si ricorderanno di essere creature sociali preziose.

anuk

Grandi cani dal forte temperamento che nascondono una tenerezza infinita sotto il loro nero manto: la stabilità di un adulto a volta destabilizza il proprio umano, ma dopo un primo momento di disorientamento, la tempra ti obbliga a diventare più possente e potente, ti obbliga a controllare le emozioni, a respirare, a vedere il bene al di sopra del male.

wanda

La tecnologia ci aiuta a poter agevolare le motivazioni dei nostri amici pelosi: corri libera nel bosco e acquista sicurezza e gioia. Il gps regala sicurezza, ma il cane torna a te solo grazie al vostro profondo rapporto, torna felice, torna ricco di profumi e di respiri vitali. Corri ragazza, salta nel bosco, regalaci la felicità dell’essere e ricordaci che anche noi umani siamo felici solo se possiamo mettere in atto ciò che ci spinge nelle vita: insegnaci che dobbiamo ascoltare le nostre motivazioni interne e dobbiamo obbligarci a gratificarle.

CB MIA

Cani molto manipolati geneticamente che ci hanno dimostrato praticamente di essere solo travestiti ma di possedere ancora una mente ancestrale da lupo: offrendo del tempo e dello spazio, il cane riesce ancora a stupirci con il suo essere antico seppur moderno. Nascondere sotto il muschio il cibo che si vuole conservare come un tesoro, tenere testa ad un enorme pastore tedesco anche se si pesa meno di dieci chili perchè il potere è nella mente non nel corpo.

CONCEDETE DEL TEMPO AL CANE PER ESPRIMERSI, NE RESTERETE STUPITI: RESTATE AD OSSERVARE INVECE DI CHIEDERE E COMANDARE!

CB GOLDEN

Dorati che si incontrano e si capiscono al volo.

ben1

Una menzione speciale a questo cane che mi ha sconvolto emotivamente senza volerlo, guardando i suoi occhi ho visto ciò che ho perso in modo fisico l’anno scorso: l’amore senza confini di un cane disabile che guarda la sua metà umana. Cerco sempre di stare con i piedi ben piantati per terra anche se tocco le emozioni e cerco di tradurle in semplici parole, ma c’è stato un momento che mi ha toccato molto profondamente…

” Cerco di fare di tutto per lui, spero di fare abbastanza…” mi hai detto condividendo un’emozione che conosco molto bene. Non si può restare calmi quando quel senso di impotenza sale dal cuore alla mente, le lacrime scendono da sole anche se vuoi fermarle con tutte le tue forze.

Lui, che fino a quel momento era centrifugato verso gli altri cani, la situazione alimentare nuova e selvaggia, le mille attrattive del bosco, si è fermato, ti ha guardato con quegli occhi attenti da guardiano di anime e ha cominciato a rapire il tuo dolore afferrando e scuotendo la palla che avevi allacciato alla vita.

Conosco quello sguardo canino, conosco quella bocca che molte volte mi ha afferrato il braccio e mi ha portato via dalle mie emozioni negative, conosco quella sensazione di condivisione intima, so come è essere presa in braccio da quegli occhi pieni di amore:

IL FILO ROSSO CI LEGHERA’ E CI RENDERA’ PIU’ FORTI, PER SEMPRE.

CB CENA

 

Grazie a tutti e appuntamento per il prossimo Cibo Buocolico III.

 

PS Mi scuso per coloro che volevano un resoconto puntuale di quello che abbiamo fatto giorno per giorno, ma io ho ascoltato tutto quello che mi hanno insegnato i cani: la mia emotività si è arricchita e l’ho gratificata. Grazie per tutte le emozioni che mi avete regalato e che avete voluto condividere con me.

 

 

Comments

comments